Slow Fish

Slow Fish 2017 al Porto Antico di Genova

di Massimo Fedele – Slow Fish è l’evento internazionale dedicato al pesce e alle risorse del mare, che coniuga il piacere della convivialità alla conoscenza scientifica e alle buone pratiche, l’educazione al gusto e l’impegno per la tutela della biodiversità.
“La rete siamo noi” è il tema dell’ottava edizione di Slow Fish che, grazie anche alla campagna internazionale lanciata da Slow Food, a partire dal 2004 ha consolidato un insieme di conoscenze, scambi e relazioni tra decine di maglie e nodi per i quali Genova è ormai un punto di riferimento imprescindibile: pescatori, artigiani, cuochi, accademici, ricercatori e rappresentanti delle istituzioni da tutto il mondo si incontrano per condividere e sostenere un approccio buono, pulito e giusto alla filiera ittica, e per mostrare come sia indispensabile creare un collegamento tra la biodiversità ittica, la salute del tessuto sociale e quella dell’ambiente.
Slow Fish è la festa dedicata a tutti coloro che vogliono saperne di più sul consumo di pesce, sui suoi effetti sulla salute e sull’impatto della pesca sugli ecosistemi marini. La chiave del suo successo sono l’approccio ludico, basato sul piacere legato al cibo, e il linguaggio accessibile.

Molte le novità che in questa edizione affiancano gli appuntamenti consolidati.
Fish-à-porter, una cucina interna al Mercato, dove tutti i giorni chef e pescatori si alternano per raccontare preparazioni semplici e piene di sapore;
La Piazza delle Feste diventa il luogo deputato a creare abbinamenti tra i calici di vino – e anche cocktail – le pizze preparate dai migliori pizzaioli italiani, le proposte di crudo e le molte altre degustazioni in programma;
La Piazza Birra e Cucine che, nell’area di Piazza Caricamento, ospita il meglio dello streetfood all’italiana e delle birre artigianali dello Stivale;
Per aiutare i visitatori a “leggere” l’evento, i ciceroni di Slow Food propongono i Percorsi Slow: Che pesci prendere, pensati per le scolaresche e il pubblico in visita. Il punto di partenza è Casa Slow Food, dove incontrare le comunità della pesca provenienti da tutto il mondo, aggiornarsi sui progetti della Chiocciola e sfogliare le ultime novità pubblicate da Slow Food Editore. Da qui si salpa per un divertente viaggio tra gli stand, dove dialogare con esperti ed espositori, assaggiare specialità ittiche e approfondire le tematiche al centro della manifestazione. Come ad esempio il binomio cibo-salute, per chiarire dubbi e sfatare falsi miti sul pesce a tavola, grazie ai Master of Food guidati da dietisti e cuochi. Non può mancare un focus sulla tutela della biodiversità, narrata (e proposta in degustazione) dagli chef dall’Italia e dal mondo all’opera nei 15 appuntamenti della Cucina dell’Alleanza: un vero e proprio teatro in cui gli attori cucinano e raccontano gli ingredienti delle loro ricette, provenienti da produzioni rispettose dell’ambiente e del benessere animale.

Quando: 18-21 maggio 2017
Dove: Genova, Porto Antico e Piazza Caricamento
Orari: Da giovedì a sabato dalle 10 alle 24, domenica dalle 10 alle 21
Mercato di Slow Fish da giovedì a domenica, dalle 10 alle 20.30
Aree di Piazza Caricamento (Birre artigianali , Cucine di strada e Food truck) e Piazza delle Feste (Enoteca, Mixology, Pizza n’ fish e Punto Gamberi): da giovedì a sabato, dalle 12 alle 24; domenica, dalle 12 alle 20.30
Casa Slow Food da giovedì a sabato, dalle 10 alle 24; domenica, dalle 10 alle 20.30.

L’ingresso a Slow Fish è gratuito

Condividi...Email this to someone

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *