zoo di Al Ain

Week end in famiglia ad Al Ain

A un’ora e mezza di auto dalla città di Abu Dhabi, Al Ain è una ricca di pittoresche fortezze. Tra gli edifici storici degli EAU, il forte di Al Jahili fu costruito nel 1891 per difendere la città e proteggere i suoi preziosi palmeti e oggi ospita la mostra permanente sulle avventure dell’inglese Sir Wilfred Thesiger e delle sue traversate del deserto di Rub Al Khali (Empty Quarter, in italiano “Il quartiere vuoto”) negli anni ’40. Il forte di Al Qattara è stato restaurato e ospita uno stupendo centro artistico e una galleria d’arte. Tra le sue mura si svolgono centinaia di esposizioni contemporanee e diversi workshop: dalla ceramica alla pittura, fino alla musica e alla calligrafia. Se si viaggia con i bambini da non perdere il museo cittadino. Diviso in tre sezioni principali (archeologia, etnografia e manufatti), il Museo nazionale di Al Ain permette di scoprire vari aspetti della vita degli EAU, attraverso le collezioni di gioielleria beduina e gli strumenti musicali tradizionali. Antica dimora del fondatore degli EAU, lo Sceicco Zayed Bin Sultan Al Nahyan, il palazzo-museo di Al Ain ospita una vasta gamma di oggetti appartenuti alla famiglia del governatore. Per godere di una vista mozzafiato sulla città, si consiglia di prendere l’auto o un taxi, oppure, pedalare fino in cima allo Jebel Hafeet, l’altura rocciosa che domina la città, lungo una strada ventosa. Alto 1.240 metri, Jebel Hafeet è il monte più alto dell’Emirato e il secondo degli Emirati Arabi Uniti. Tra le altre attrazioni della città: l’oasi di Al Ain con i suoi sentieri freschi e ombreggiati, un sistema di irrigazione falaj risalente a 3.000 anni fa, oppure il mercato dei cammelli, uno dei pochi rimasti.
Da visitare anche lo zoo di Al Ain con i suoi oltre 4.000 animali per divertirsi a dar da mangiare alle giraffe, andare sui cammelli e visitare il minizoo per bambini “Elzeba”. La struttura dispone, inoltre, di tantissime aree attrezzate per il picnic e di aree giochi, di una caffetteria e di un trenino per visitare il parco. Per trascorrere una giornata fuori porta a poco prezzo, provate il rinnovato Hili Fun-City, il parco a tema più antico del Golfo. Il costo del biglietto non supera i 40 AED (10 euro).
Per i ragazzi amanti degli sport acquatici c’è il Wadi Adventure, la prima struttura artificiale della regione dove fare rafting, kayak e surf alle pendici della maestosa vetta rocciosa Jebel Hafeet. Le onde artificiali per il surf raggiungono i 3,3 metri di altezza e sono le più alte al mondo, mentre la rete di canali del parco dove fare kayak misura 1,7 chilometri ed è la più lunga al mondo. Per provare l’adrenalina della velocità, provate l’Al Ain Raceway e scaldate i motori nel kartodromo più lungo della penisola Arabica, lungo 1,6 chilometri.

Condividi...Email this to someone

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *