sudafrica bambini

Sudafrica: safari a misura di bambino

La natura selvaggia, i famosi big five (leone, leopardo, rinoceronte, elefante e  bufalo), numerose attrazioni, svaghi e attività rendono il Sudafrica un paese amico dei bambini. Non esiste fuso orario tra Italia e Sudafrica, e se si viaggia nella parte meridionale del Paese non sono nemmeno necessarie vaccinazioni particolari o profilassi contro la malaria. Le strade sono poi in buone condizioni: noleggiare un’auto e spostarsi autonomamente sarà semplicissimo.
Si avrà l’imbarazzo della scelta nel decidere quale attività intraprendere, ma tra le numerose opzioni la visita ai parchi tematici è certamente un “must”, specialmente se si viaggia con i bambini. A Durban si trova il celebre Ushaka Marine World, quinto acquario più grande del mondo. Premiato con l’ “Outstanding Achievement in thematic creative design” da Themed Entertainment Association, con le sue numerose attività e aree ricreative è un vero e proprio paradiso per bambini tra i 2 e i 12 anni. A Johannesburg invece una delle attrazioni principali è il Gold Reef City, che sorge su un’autentica miniera d’oro risalente al XIX secolo. La Ratanga Junction di Cape Town, con oltre 30 attrazioni, completa la lista dei migliori parchi tematici del Paese.
A Cape Town, il Two Oceans Aquarium farà scoprire ai vostri bambini due ambienti marini diversi tra loro: quello dell’Oceano Atlantico e quello dell’Oceano Indiano. Si rimarrà impressionati nell’osservare la I&J Predator Exhibit, un acquario in cui nuotano affascinanti predatori, tra cui lo squalo toro. I bambini si divertiranno anche al I&J Children’s Play Centre: qui potranno dilettarsi con lavoretti artistici e manuali e gli spettacoli dei burattini insegneranno ai più piccoli tutti i segreti degli oceani.
Sempre a Cape Town, un altro luogo da non perdere è la Table Mountain – simbolo della città. Qui i bambini rimarranno entusiasti nel salire sulla funivia aerea che accompagna i visitatori in cima alla maestosa montagna e dalla quale si potrà ammirare una vista mozzafiato sulla città e sull’oceano.  Un’altra tappa immancabile è la Simon’s Town Penguin Colony a Boulders Beach. Si vivrà un’esperienza unica nel vedere la colonia di 2000 pinguini che popola questa spiaggia a prova di famiglia, dove i bambini possono anche nuotare e addentrarsi liberamente tra i massi di granito. Si possono incontrare facilmente i pinguini anche raggiungendo la vicina Foxy Beach e la Betty’s Bay che si trova sulla costa della municipalità distrettuale di Overberg.
L’osservazione delle balene è un’altra attività indimenticabile che vale la pena essere provata: Hermanus, città tra Cape Town e Cape Agulhas, è la destinazione per eccellenza dove provare questo tipo di esperienza e viene considerata il miglior posto dal quale osservare le balene senza dover prendere una barca. Coloro che sono interessati all’osservazione delle balene possono incontrare questo incredibile animale anche lungo la Garden Route o la Wild Coast.
La lista dei luoghi nei quali è possibile incontrare gli animali non finisce qui: il Knysna Elephant Park, che si trova sulla Garden Route, è considerato un santuario in cui 40 elefanti vivono al sicuro. Dopo aver approfittato di una breve sosta per un picnic, è d’obbligo visitare la Monkeyland – il più grande sito dove le scimmie vivono in libertà – e addentrarsi nella cittadina di Oudthoorn per vedere gli struzzi: qui si trovano diverse fattorie che allevano questi animali.
A St Lucia, nella provincia del Kwazulu Natal, vive la più grande popolazione di ippopotami del Sudafrica. Ma attenzione, si tratta di un’opzione solo per le famiglie più coraggiose: si tratta di un’area dove è consigliata la profilassi antimalarica ed è meglio recarsi durante la stagione invernale. Sarà emozionante prendere la barca che porterà ad ammirare da vicino ippopotami e coccodrilli.
Il Kirstenbosh National Botanical Garden è uno dei più grandi giardini botanici del mondo ed è certamente il più bello di tutta l’Africa. Sarà interessante intraprendere il Treetop Canopy Walkaway, ponte aereo lungo 130m circondato da più di 20.000 piante selvagge. Infine non può mancare un’ultima tappa al Birds of Eden, una delle più grandi voliere al mondo: un luogo unico dove concludere l’esperienza sudafricana.

Condividi...Email this to someone

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *