Urbino_Panorama

Marche, la seconda regione più bella al mondo

Via alla fase 2 anche per le Marche, la seconda regione più bella al mondo secondo la guida Best in Travel 2020 di Lonely Planet.

Nell’occasione cambia look il sito www.turismo.marche.it – progettato e realizzato dal Servizio Turismo e Servizio Informatica della Regione -che si presenta in una rinnovata veste grafica e nuovi contenuti per  che racchiude tutta l’offerta turistica della Regione.

Durante la quarantena la promozione turistica delle Marche non si è fermata e ha lavorato per presentarsi in maniera più efficace e d’impatto, pronta ad accogliere i turisti anche nell’estate 2020.

“Le Marche, un territorio stupefacente, per molti versi ancora sconosciuto e una delle ragioni del suo grande fascino è proprio quella di poterlo esplorare con calma, e in relativa solitudine” – così è descritta la Regione nella guida Lonely Planet Best in Travel 2020 e proprio partendo da queste caratteristiche eccezionali ha preso vita la nuova anima del sito: dalla volontà di comunicare l’unicità dell’offerta marchigiana, ossia quella di racchiudere in pochi kilometri mare, collina e montagna e la possibilità di esplorarli seguendo il ritmo lento e potente della natura. Non solo, Marche è anche sinonimo di accoglienza discreta, ma al tempo stesso calorosa ed esclusiva.

www.turismo.marche.it parla 5 lingue – italiano, inglese, francese, tedesco e russo – ed è ottimizzato per i diversi device. Presenta un menù essenziale, che va dritto al punto, evidenziando nella sezione Scopri tutti i cluster turistici delle Marche, che racchiudono una molteplicità di proposte adatte a tutti i gusti: dal progetto, di cui è testimonial il campione del ciclismo mondiale Vincenzo Nibali, grazie a cui è possibile esplorare la regione in bicicletta attraverso 24 percorsi che collegano il mare alla montagna, al trekking e ai cammini legati alla spiritualità, passando peConero r le rotte per motociclisti e camperisti, fino alla scoperta della natura a 360° con due parchi nazionali, quattro parchi regionali e sei riserve naturali. E ancora gli antichi borghi, da visitare sia dal punto di vista storico-artistico che da quello delle tradizioni artigianali ed eno-gastronomiche fino alla costa dominata dalla baia del con tante attività e soluzioni adatte anche alle famiglie.

Ma c’è di più, nel menù Cosa vedere si possono trovare innumerevoli itinerari geo referenziati, pensati e proposti per offrire dei percorsi già pronti a soddisfare differenti esigenze: dalla gita di un giorno, al weekend, fino alla vacanza di una settimana o più, il tutto con mappe geo localizzate, link multimediali e approfondimenti. Infine completa il menù la sezione Accoglienza e info con i pacchetti turistici, i servizi e tanti consigli pratici.

Inoltre il sito è totalmente integrato con i canali social di Marche Tourism – Facebook, Twitter, Instagram e Youtube – con il Blog DestinazioneMarche.it che racconta settimanalmente le curiosità, i territori e le iniziative più interessanti delle Marche.

Il portale infine è stato pensato anche come uno strumento di lavoro essenziale per le strutture ricettive e per i tour operator perché potranno caricare direttamente i pacchetti turistici aggiornandoli in qualsiasi momento, ma anche proporre itinerari e visite ai propri clienti che potranno trovare tutte le mappe e le informazioni necessarie per spostarsi dal proprio luogo di soggiorno andando alla scoperta dell’entroterra o viceversa della costa, per un’esperienza davvero unica.

Parallelamente la regione Marche sta attivando misure concrete e iniziative a sostegno delle imprese turistiche, destinando alle imprese incentivi e contributi che potranno essere utilizzati per garantire servizi di qualità ai propri clienti nel segno della sicurezza e nel rispetto dei protocolli sanitari previsti per questo settore.

“Un ulteriore tassello in un programma di rilancio e un passo avanti in un momento difficile – ha definito così il restyling del sito Moreno Pieroni, assessore al Turismo e Cultura della Regione Marche – con una nuova impostazione, nuovi contenuti, immediatezza e semplicità di consultazione per migliorarne l’attrattività e quindi strumento strategico per una più forte visibilità delle Marche . In questi mesi abbiamo lavorato molto a ripensare e rimodulare i progetti e le proposte per venire incontro alle esigenze delle imprese e dei turisti e questa del sito rappresenta una modalità digitale avanzata su cui punteremo molto anche in futuro, per comunicare e promuovere le Marche, per consentire al turista di costruirsi una vacanza su misura e secondo i propri interessi seguendo i 17 cluster presenti, gli itinerari geo referenziati e gli eventi. Una formula tecnologicamente avanzata, dunque, di concepire e continuare a valorizzare il territorio, collegandolo ai servizi”.

www.turismo.marche.it racconta le Marche come un grande museo diffuso, ricco di tesori nascosti, da scoprire in anteprima già dalla prossima estate, e promuove un’idea di viaggio lenta e a impatto zero mostrando tutti i punti di forza del territorio marchigiano: i colori, i sapori, le biodiversità racchiusi in un paesaggio naturale ancora “intatto”.

Condividi...Email this to someone

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *