birra-stoccarda

A Stoccarda per il bicentenario della Festa della Birra

Per onorare il bicentenario del Cannstatter Volksfest (Festa della Birra dal 28 settembre al 14 ottobre) Stoccarda invita i visitatori a fare un salto virtuale nel tempo, per scoprire come si divertivano i nostri antenati. Nel cuore della città sarà, infatti, organizzata una Festa Storica (26 settembre – 3 ottobre) e una speciale birra del giubileo.
Il folklore svevo con uomini e donne in costume tradizionale – Dirndl e Lederhosen – e la Gemütlichkeit tipica della Germania meridionale la faranno da padrone. La festa sarà inaugurata con una grande processione domenica 30 settembre, con 3.500 partecipanti, trattori, cavalli, figuranti e animali vestiti a festa. Simbolo della festa è, ancora oggi, la Fruchtsäule, una “colonna dell’abbondanza”, tutta e in legno e alta 26 metri, visibile da molto lontano e riccamente decorata con i frutti del raccolto, a ricordare l’origine contadina e autunnale del Cannstatter Volksfest. Nei sette mega-tendoni si potranno assaggiare le specialità locali (come i ravioli Maultaschen, gli gnocchetti Spätzle e la carne di maiale) con calici di ottima birra. La festa offrirà anche due grandi spazi dedicati al vino – perché Stoccarda è anche terra di produzione vinicola – un enorme luna-park con montagne russe e mille attrazioni, stand di dolciumi e di oggetti-souvenir.

Sulla grande piazza del Castello Nuovo di Stoccarda si terrà una grande Festa Storica con funamboli e saltimbanchi, mangiatori di fuoco e prestigiatori. Si potrà assistere agli spettacoli di illusionismo e vedere la “donna senza testa” e la “ragazza fluttuante”, o ascoltare l’imitatore dei canti degli uccelli. Per divertirsi, ci saranno anche il tiro a segno “della nostalgia”, il circo delle pulci – per vedere gli insetti gareggiare nella corsa o giocare a calcio – una grande ruota panoramica dell’inizio del 20mo secolo, le prime montagne russe e un carosello d’antan. La storia rivivrà anche attraverso personaggi in costume che racconteranno le proprie vicissitudini – tra questi, il re Guglielmo I, sua moglie Katharina e l’amante Amalie von Stubenrauch – e un mercatino tradizionale dove trovare, tra gli altri, il mastro cordaio e il realizzatore di carta pesta. Alla festa non potranno mancare gli stand gastronomici con i piatti della tradizione, le carni di cacciagione, i wurstel con crauti e patate. Per festeggiare il giubileo, infine, i mastri birrari dei birrifici Stuttgarter Hofbräu e Dinkelacker di Stoccarda hanno lavorato insieme per creare una speciale birra del giubileo che, con i suoi 5,5 % di alcol e, si differenzia dall’offerta dei birrifici e vuole ricordare il sapore della birra che si beveva proprio nel 1800.

Condividi...Email this to someone

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *