Destinazioni 2020: Lonely Planet vota per Aruba

Aruba-De-Palm-IslandAruba, la piccola isola dei Caraibi dove splende sempre il sole, ha ricevuto il riconoscimento Lonely Planet’s Best in Travel 2020, la raccolta annuale delle migliori destinazioni di viaggio, tendenze ed esperienze da vivere nell’anno a venire.
Questa edizione di Lonely Planet’s Best in Travel si è concentrata particolarmente sulle migliori esperienze di viaggio eco-sostenibili del 2020 – assicurandosi del fatto che i viaggiatori abbiano un impatto positivo ovunque scelgano di andare.

E gli ambiziosi sforzi di Aruba per la sostenibilità sono più che degni di essere raccontati. Come spiega lo scrittore di Lonely Planet Daniel James Clarke, “Aruba sarà un hub di sperimentazione di soluzioni green a disposizione anche di altre nazioni e sta lavorando per implementare nel 2020 il divieto di utilizzo di plastica monouso perchè, l’acqua del rubinetto è potabile, e di creme solari che distruggono la barriera corallina. Grazie al fiorire di nuove sistemazioni in home-sharing e a una ricca offerta di attività, un’Aruba più autentica, abbordabile e sostenibile vi attende con le sue spiagge incontaminate orlate di palme”.

Dopo l’annuncio del riconoscimento, Ronella Tjin Asjoe-Croes, CEO dell’Ente per il Turismo di Aruba, ha detto: “Siamo entusiasti di aver ricevuto questa onorificenza! Aruba è orgogliosa di essere un leader innovativo all’interno dello spazio dedicato al Turismo Sostenibile e siamo consapevoli che le persone stiano viaggiando sempre più verso destinazioni che investono in una programmazione eco-sostenibile e dove possano fare la differenza durante la loro visita. Insieme ai nostri ambiziosi obiettivi di sostenibilità, come il divieto di usare la plastica monouso e la protezione solare che distrugge la barriera corallina, e rendendo l’isola un centro di sperimentazione di soluzioni rinnovabili per il nostro pianeta, siamo entusiasti di lanciare un piano d’azione per il 2020 incentrato sull’uomo e non solo per garantire la protezione dell’ambiente a favore delle generazioni future”.

Condividi...Email this to someone

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *